L’IRVAT con 6 aziende casertane al Foodex 2020 – Makuhary – Tokyo

 

L’Istituto IRVAT (cui aderisce la Città di CASERTA) vuole far conoscere e promuovere i prodotti della CAMPANIA, ha lanciato il portale MYAGRITRACK, che iscrive aziende con i prodotti di eccellenza della nostra terra. Unitamente al Consorzio Le Perle del Sud – Export Italia esibisce 6 aziende Casertane sul palcoscenico internazionale di FOODEX 2020, che si tiene a Tokyo dal 10 al 13 marzo, con i prodotti che sono i simboli dell’italian food nel mondo: la famosa Mozzarella di Bufala Campana, formaggio fresco a pasta filata, regina della tavola e icona italiana; due grandi vini, Pallagrello e Casavecchia, che nascono in luoghi di rara e incontaminata bellezza, dal profumo e gusto davvero speciali; l’olio extravergine di oliva, motore e campione della cucina mediterranea, con la sua storia millenaria che parte dalle prime civiltà; i formaggi stagionati e gli insaccati di carne di bufala, che accarezzano il palato e sono i migliori amici dei grandi vini.

Non potevano mancare, come elemento di arredo, i tessuti di seta di San Leucio, famosi nel mondo. Sono pezzi unici: splendide tende, arazzi e broccati, nati per dare eleganza a dimore prestigiose. Le sete di San Leucio tutt’oggi arredano la Reggia di Caserta, le stanze del Vaticano, il Quirinale, Palazzo della Presidenza d’Italia e lo Studio Ovale della Casa Bianca. Per la loro qualità e bellezza sono anche usate per le bandiere, fra cui quelle che sventolano a Buckingham Palace a Londra.

Il gemellaggio fra la Città di Ichikawa con il sindaco Hirotami Murakoshi e la Città di Caserta, sindaco Carlo Marino, è stato promosso dall’IRVAT, presidente Ciro Costagliola, e la partecipazione a FOODEX 2020 partono da un protocollo di scambi economici e culturali, che è stato sottoscritto nel maggio scorso dalle due città e dalla Camera di Commercio di Caserta con il presidente Tommaso De Simone.

Le aziende partecipanti sono :

Punto Vitale è un Caseificio dell’alto Casertano. La produzione della mozzarella deriva dal latte dell’Agricola Vitale, Azienda Agricola Zootecnica ubicata nella Reale tenuta di Torcino, frazione di Ciorlano, ai confini col Molise e con il Parco del Matese. L’Agricola Vitale alleva circa 1700 capi bufalini, alimentati esclusivamente con materie prime di propria produzione su circa 250 ettari di terreni. Particolare attenzione viene rivolta all’igiene ed al benessere animale. Punto Vitale vanta dunque di una filiera corta: dai foraggi alla mozzarella; e di certificazioni volontarie quali ISO 9001:2008 E ISO 22005:2008, BRC (Global Standard for Food Safety) e IFS (International Food Standard). Tra i prodotti offerti non solo mozzarella, ma ogni altro formaggio derivante dal latte di bufala. L’esperienza, la professionalità e la ricerca quotidiana della qualità fanno di Punto Vitale un’azienda di punta del settore.

La Cantina Castello Ducale è una azienda agricola che coltiva 6 ettari di vigneti, nei territori di Castel Campagnano, zona a IGP Terre del Volturno, ed Amorosi zona a DOP Sannio. La scelta aziendale di coltivare soltanto vitigni storici ed autoctoni, come il Pallagrello ed il Casavecchia conosciuti ed apprezzati fin dal ‘700. Le uve vengono raccolte a mano in cassette e vinificate in cantina nello stesso giorno. La fermentazione e lo stoccaggio avvengono in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata. L’affinamento avviene in barriques nella antica cantina del Castello per 6-12 mesi, dove la temperatura è di 13° C durante tutto l’anno. L’affinamento avviene in bottiglia per altri 6 mesi. Il sistema di confezionamento viene eseguito con macchine automatiche di riempimento e di etichettatura, con controllo numerico dei lotti.”

Cantine Rao – Podere Bell’Angelo è un piccolo gioiello, incastonato tra le colline caiatine, area incontaminata dell’entroterra casertano, dove Franco Rao, appassionato di agricoltura e storia, ha ripiantato le proprie radici culturali e ha ricreato un habitat naturale e ideale per produrre vini che lo riporterebbero nel regno perfetto, la campagna campana. Pallagrello in bianco e nero e Casavecchia sono le varietà tipiche di questo territorio e la cantina partendo dai risultati delle aziende della zona ha sviluppato qualità e unicità del vino, carta vincente per un’azienda vinicola. La passione nel lavoro è ripagata con l’eccellenza dei vini prodotti.

Azienda vinicola Porto di Mola si trova in una zona molto particolare, alle pendici del vulcano Roccamonfina e con un occhio verso l’antica strada consolare romana Appia. Il progetto della cantina è nato da un’idea di Giuseppe Esposito e Antonio Capuano che nel 1988 hanno iniziato a lavorare su queste terre. L’azienda occupa circa 300 ettari con vigneti, uliveti e ampie aree verdi. Al centro dell’azienda si trovano la cantina e il frantoio di ultima generazione per un totale di circa 4000 mq. La passione per la tradizione e l’interesse per l’innovazione tecnologica sono oggi al centro delle attività di Porto di Mola. La produzione combina perfettamente la lavorazione dell’uva naturale con la costante sperimentazione enologica, creando nuovi prodotti. I vini provengono dalla produzioni da uve autoctone della Campania come Aglianico, Falanghina, Greco, Fiano.

Azienda agricola Augusto Cattaneo condotta da generazioni dalla famiglia proprietaria, si estende per circa 80 ettari nell’Alto Casertano, in comune di Teano, sulle verdi pendici del vulcano spento di Roccamonfina. Il suo aspetto distintivo è nella naturalità e piacevolezza dell’ambiente collinare mediterraneo, impreziosito dalla presenza di alcuni antichi casali del 1700, che conservano il loro stile architettonico autentico. I suoi castagneti, oliveti e noccioleti sono allevati con tecniche biosostenibili e si integrano con numerose oasi vegetali di biodiversità. In particolare gli oliveti, da cui si ottiene l’olio extravergine biologico “Animus”, comprendono alcune delle migliori varietà da olio italiane e campane. Quello dell’olio “Animus” è un caso esemplare di filiera corta, con molitura locale delle olive, confezionamento aziendale e vendita diretta del prodotto.

Azienda agricola Buffalo Beef è la prima azienda europea a creare un centro specializzato nell’allevamento di bufali. I cardini su cui si basa il progetto sono: capitalizzazione di esperienze passate, analisi del contesto competitivo, convinzione della propria posizione di mercato. È necessario rivalutare la salute e gli aspetti naturali della carne. Scopo dell’iniziativa è ottenere carni di alta qualità in cui le caratteristiche nutrizionali siano esaltate dalle caratteristiche organolettiche, dal gusto e dal sapore, in un contesto di sicurezza sanitaria e nel pieno rispetto della naturalezza in ogni fase del ciclo produttivo. L’iniziativa ha seguito un approccio alla catena di approvvigionamento, in grado di combinare l’efficienza produttiva con la necessità di ottenere un prodotto con elevati standard di qualità presenti e tracciabili in ogni fase del ciclo produttivo. Il sistema adottato, quindi, è in grado di garantire alla distribuzione e al consumatore la sicurezza e la qualità di un alimento tipico e genuino.

Event Details

Dal 10 al 13 Marzo 2020
09:00
Makuhary Messe

Register Now